Il motivo dello scontento di Froome sarebbe il deterioramento dell’immagine del Team Sky in seguito all’affaire della borsa misteriosa contenente non precisati medicinali, che sarebbe stata recapitata a Bradley Wiggins durante il Critérium del Dauphiné 2011, caso attualmente sotto indagine dello UKAD, l’antidoping britannico. A questo si aggiunge il caso delle esenzioni terapeutiche (TUE) sempre per Wiggins durante il Tour de France 2012 e la conseguente gestione dei casi da parte del Team Principal Dave Brailsford

Froome sarebbe preoccupato delle ripercussioni sulla propria immagine e sui dubbi che questi precedenti gettano sulle sue prestazioni. Froome ha espresso il suo disappunto sulla gestione di questi casi in modo pubblico, seppur fornendo il proprio appoggio a Brailsford, anche se evidentemente solo di facciata.

Sempre secondo l’Equipe, Froome si sarebbe proposto alla BMC per la modica cifra di 5 milioni annui. Anche se l’offerta sarebbe stata declinata per ora dal Team Manager della BMC, Jim Ochowicz, il quale è più impegnato a consolidare il rapporto con lo sponsor Tag Heuer, che dovrebbe diventare Title Sponsor della squadra il prossimo anno.